Musica BeFan

Taranto: controconcerto del 1° maggio

Nella città dell'Ilva, simbolo delle gravissime difficoltà che il mondo del lavoro è stato costretto ad affrontare negli ultimi anni, si terrà un evento musicale in concomitanza con quello tradizionale di piazza San Giovanni a Roma. Hanno già aderito nomi importanti come Fiorella Mannoia e Luca Barbarossa.

19 aprile, 2013 by Salvatore Grande in Concerti con 0 Commenti

Tornando indietro con la mente agli ultimi dodici mesi, va detto che l’ultimo anno è stato uno dei più difficili in Italia per il mondo del lavoro, in tutta la storia della Repubblica. La congiuntura economica ferocemente sfavorevole, abbinata all’impennata dei tassi di disoccupazione, ha portato anche tutta una serie di effetti collaterali che hanno avuto ripercussioni su aspetti pur fondamentali come diritti dei lavoratori e sicurezza sul posto del lavoro, che sono stati messi pericolosamente in discussione, oltre ovviamente al diritto al lavoro stesso, con sempre più persone al momento in cerca di un’occupazione stabile.

A livello almeno simbolico dunque, è significativo che anche il tradizionale concerto del Primo Maggio, dedicato al mondo del lavoro e da sempre celebrato in piazza San Giovanni a Roma, subirà una scissione in questo 2013. Oltre al tradizionale concerto confermato nella usuale location nella Capitale, infatti, ne sarà organizzato un altro in un luogo considerato simbolo delle recenti difficoltà attraversate da lavoratori ed operati nei tempi recenti.


Stiamo parlando di Taranto, sede dell’Ilva al centro della più importante controversia degli ultimi anni in Italia riguardante il mondo del lavoro, la fabbrica che con i suoi agenti inquinanti ha messo in pericolo la vita di operai e residenti, ma la cui chiusura rischia di cancellare le prospettive ed il futuro di migliaia di lavoratori.

La città dell’Ilva sarà dunque la sede – simbolo di un evento musicale che vedrà aderire diversi esponenti di spicco della scena musicale del nostro paese che hanno scelto di fornire il loro sostegno all’iniziativa tarantina, come Fiorella Mannoia, Luca Barbarossa, ed ancora il genovese Francesco Baccini ed un attore pugliese purosangue, Michele Riondino.

Un evento che simbolicamente si contrappone dunque a quello di Roma, e che proporrà domande e problematiche forti a partire dal titolo scelto per l’evento, ovvero: “Sì ai diritti no ai ricatti. Lavoro? Ma quale Lavoro?”.

Primo maggio taranto ilva Taranto: controconcerto del 1° maggio

 

 

 

Tag: , , ,

Articoli simili che ti potrebbero interessare

 

Commenta l'articolo, cosa ne pensi?

 

Suggerisci la notizia ad un tuo amico
   
Ads:
Ads: